Come tenere la piscina sempre pulita

0

Con l’arrivo della stagione estiva, avere a disposizione una piscina all’interno del proprio giardino è il modo migliore per potersi ritemprare dal caldo in compagnia di famiglia e amici. Trovandosi esposte alle intemperie, le piscine necessitano di regolari operazioni di pulizia. Foglie e sedimenti nell’acqua non sono elementi fastidiosi unicamente dal punto di vista estetico ma, non intervenendo con regolarità, il rischio è quello di dover far fronte a diverse problematiche, come acqua torbida e odore stagnante.

Come tenere la piscina sempre pulita 1

Se il sistema di filtrazione delle piscine è in grado di trattenere lo sporco che si trova in sospensione, utilizzare un robot per piscina permette di rimuovere anche quanto si trova sul fondo, e di farlo in modo veloce e, soprattutto, estremamente comodo. Inoltre, effettuando la pulizia in modo automatico, un robot ha la possibilità di essere utilizzato anche nelle ore notturne, e senza richiedere alcun allacciamento ai sistemi della piscina.

I robot pulisci piscina eseguono la pulizia raccogliendo sia sporco che detriti all’interno di un “sacco filtro” presente al loro interno. Nella maggior parte dei modelli sono presenti delle cartucce filtranti sostituibili, affiancate da spazzole rotanti progettate appositamente per i depositi sul fondo e sulle pareti (puoi vedere alcuni esempi sul sito Holity.com).

Come tenere la piscina sempre pulita 2

Sono diversi i vantaggi connessi all’utilizzo di un robot. Oltre ad assicurare consumi ridotti grazie al basso voltaggio, garantiscono un risultato ottimale in tutte le zone della piscina, dalle pareti alla linea di galleggiamento, fino al fondo, rimuovendo perfettamente alghe e batteri. Sono facili da usare, e la manutenzione richiede solamente la pulizia del cestello di raccolte e la verifica dell’eventuale presenza di sedimenti nel filtro di aspirazione. Questi pulitori riescono ad adattarsi senza problemi a qualsiasi fondo, anche in pendenza o a tramoggia, operando con la stessa efficienza su piastrelle, membrane in pvc e cemento verniciato.
La possibilità di programmare gli interventi, la presenza di software intelligenti, la capacità di arrampicarsi agevolmente sulle pareti, di evitare ostacoli e di memorizzare le caratteristiche della vasca, e lo spegnimento automatico al termine delle operazioni, rendono il robot la soluzione per eccellenza per la pulizia delle piscine.

Scegliere uno dei pulitori per piscina esistenti in commercio è la migliore garanzia per una piscina pulita in qualsiasi periodo dell’anno. Si tratta di un piccolo investimento che, grazie alla ridotta usura dei componenti, e alla possibilità di ammortizzare la spesa nell’arco di diversi anni, permette a qualunque persona di affrontarlo. Occorre tenere in considerazione il fatto che anche le piscine che a prima vista appaiono in perfette condizioni, in realtà potrebbero presentare dello sporco depositato sul fondo, non visibile ad occhio nudo. Trascurandolo, tale sporco potrebbe ben presto intorpidire l’acqua.

Come tenere la piscina sempre pulita 4

I robot per pulizia piscine, grazie alle loro caratteristiche e alle nuove tecnologie messe a disposizione del mercato, stanno riscontrando un successo crescente. Ormai è possibile scegliere tra una grande varietà di proposte, che si distinguono per misure e funzioni, colori e opzioni. In base alle esigenze specifiche di ogni utente, pertanto, esiste il modello in grado di regalare i migliori risultati.

Ideepratiche

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.