Cuscino fai da te, ecco come decorarlo con il punto croce

0

Avete intenzione di realizzare uno splendido cuscino fai da te e di renderlo ancora più particolare con una vostra decorazione a mano? È tutto possibile, anche in tutti quei casi in cui ricamare non è proprio la vostra attività preferita.

Il punto croce è una delle tecniche di cucito classiche delle nonne. Ebbene, al giorno d’oggi, è stata oggetto di un progetto di semplificazione che ha portato a ottenere i medesimi risultati semplicemente sfruttando un vero e proprio pennarello per tessuti. Ciò che si ottiene una sorta di finto punto ricamato di notevoli dimensioni, che permette di effettuare splendide decorazioni su tessuti e pure su ogni tipo di rivestimento.

Cuscino fai da te, una bella idea per l’estate

Quindi, potrete decorare in maniera rapida e pratica anche degli asciugamani, teli mare, oppure dei cuscini che devono essere inseriti sulle sedute delle poltrone. Di questi tempi, il consiglio migliore da seguire è quella di puntare su dei colori tipicamente estivi, come ad esempio il bianco e il blu, che sono le cromature perfette non solamente per la stagione estiva, ma anche per chi dovesse avere un’abitazione al mare.

Decorare un cuscino fai da te è semplice e c’è l’opportunità di scegliere il desiderio che più vi aggrada. La prima cosa da fare è quella di individuare, sul web oppure sui giornali, uno schema di disegno che vorrete poi vedere riportato sul cuscino.

Dopo aver scelto lo schema che più soddisfa le vostre caratteristiche non dovrete far altro che stamparlo oppure fotocopiarlo a misura, applicando sul cuscino utilizzando il nastro carta. Bene, a questo punto potete immettere la grafite tra disegno e stoffa ed effettuare l’operazione di ricalco con la penna. Ciascun quadratino deve essere segnato con una crocetta.

Il procedimento: il passaggio con il ferro da stiro alla fine

Per proteggere in maniera adeguata l’altra parte del cuscino, la cosa migliore da fare è quella di provvedere ad immettere un pezzettino di cartone all’interno della fodera. In questo modo, ripassando poi con il pennarello l’intero disegno, sarà sufficiente, con un po’ di pazienza, attendere che tutto si sia asciugato completamente.

A questo punto, non dovrete far altro che rovesciare il cuscino e immettere il pezzo di cartone nella fodera, in maniera tale da preservare con efficacia anche l’altra parte del cuscino. A questo punto, dovrete utilizzare il ferro da stiro, ma è fondamentale che non ci sia vapore: si deve passare sul retro del disegno giusto per pochi minuti. In questo modo, il colore viene fissato efficacemente al cuscino e il tessuto si potrà lavare a 30 gradi senza che poi si danneggi.

Ideepratiche

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.