Piastrelle, ecco come modificare il look grazie agli adesivi

0

Tra le mille soluzioni che si possono sfruttare per modificare un po’ lo stile che caratterizza la propria abitazione, troviamo certamente anche quello che prevede di cambiare l’impatto delle piastrelle. Soprattutto quando le piastrelle sono particolarmente vecchie, ci può essere la voglia di cambiare qualcosina a livello estetico.

Modificare il look delle piastrelle

In commercio ci sono tantissime soluzioni che permettono di dare una bella rinfrescata al look delle piastrelle che sono presenti sulle pareti del bagno o della cucina. Ad esempio, una delle migliori opzioni è quella di applicare una nuova decorazione adesiva, evitando di spendere troppi soldi per i lavori di ristrutturazione della muratura.

Quante soluzioni

Sul mercato, in effetti, ci sono veramente tante laminazioni adesive che si caratterizzano per garantire un alto livello di resistenza e praticità, senza dimenticare come si possano pulire in modo estremamente semplice. Inoltre, hanno anche un altro grande vantaggio, ovvero quello di poter essere tolte con grande rapidità in futuro.

I rivestimenti adesivi

Attenzione, però, se doveste decidere di puntare davvero su questa soluzione, è meglio capire come applicare queste laminazioni adesive senza fare errori. La prima cosa da fare è quella di pulire con grande cura tutta la superficie che dovrà essere ricoperta dagli adesivi, usando magari uno sgrassatore, evitando che rimangano dei residui attaccati.

Piastrella liscia

Un’operazione preliminare che permette alle laminazioni adesive di aderire alla perfezione alle piastrelle, resistendo a lungo senza il rischio che dopo qualche giorno si possano staccare. La piastrella che si ha intenzione di rivestire, tra l’altro, deve essere sempre perfettamente liscia.

Come si applicano gli adesivi

Applicare le lamine adesive sulle piastrelle è davvero semplice, ma serve comunque fare attenzione. La carta protettiva deve essere piegata per almeno 3 centimetri, in maniera tale da lasciare scoperta la parte adesiva. Quindi, la laminazione adesiva deve essere posta esattamente sul bordo più alto della piastrella, facendo in modo di coprire anche la fuga.

Potete anche ricollocare l’adesivo, ma fatelo subito!

La prima parte che ha aderito alla piastrella deve essere stesa bene con una spatola, per poi attaccare anche la restante aperta ancora coperta, in modo lento e controllato. Dopo aver attaccato la laminazione adesiva, se il risultato non fosse proprio quello desiderato, si può scegliere di ricollocare, fatelo subito però, lo stesso adesivo, sollevando con attenzione la laminazione.

Occhio ai bordi

Una volta che avrete finalmente terminato l’applicazione, dovrete pressare a partire dal centro verso l’esterno, in maniera tale che possa essere rimossa tutta quell’aria che potrebbe ancora essere rimasta intrappolata all’interno. Un occhio di riguardo deve essere chiaramente dato sia ai bordi che agli angoli.

Ideepratiche

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.