Fiori, seminare oppure comprare delle piantine già pronte?

0

Il dilemma, con l’arrivo della primavera, crescere sempre di più quando si parla di fiori sul balcone. Infatti, si è sempre combattuti tra procedere con la semina e poi godersi i frutti del proprio lavoro, oppure acquistare delle piantine che sono già pronte, in maniera tale da poter completare il proprio balcone fin da subito?

La stagione primaverile invoglia chiaramente ad avere dei davanzali e dei balconi estremamente ricchi di fiori. È importante capire, però, quali sia la scelta migliore da fare, conoscendo sia i vantaggi che gli svantaggi di questi due sistemi che sono differenti tra loro.

La semina si può considerare una vera e propria tecnica di riproduzione in cui è previsto l’impiego del seme che tende a crescere sulla pianta madre e poi va a distaccarsene dopo l’epoca di maturazione. Nella maggior parte dei casi, bisogna provvedere alla semina delle erbacee annuali e quelle perenni, che possono contare pure su un portamento arbustivo.

Il vantaggio di ricorrere alla semina è quello di poter contare su un risparmio di tutto rispetto per quanto riguarda la spesa di acquisto. È chiaro che un altro grande punto di forza della semina è quello di veder ripagati i propri sacrifici nel curare lo sviluppo della piantina, soprattutto quando diventerà un vero e proprio cespuglio.

Tra gli svantaggi principali della semina troviamo sicuramente il fatto di necessita di un bel po’ di tempo per poter ammirare le piantine completamente fiorite. Un tempo notevolmente superiore in confronto ad una pianta che viene comprata già adulta, come si può facilmente intuire. Inoltre, serve dedicare tempo e impegno per fare in modo che le piantine giovani possano crescere nel migliore dei modi.

Optando, invece, per le piante adulte, c’è la possibilità di effettuare la scelta tra varie tipologie di erbacee, quelle perenni, gli arbusti, quelle annuali, oppure degli alberelli di ridotte dimensioni. Chiaramente, puntando su una piantina già adulta, ci sarà la possibilità che la pianta sarà notevolmente più resistente, garantendo dei frutti già nell’anno in cui avviene la messa a dimora. D’altro canto, una pianta sviluppata e fiorita consente un netto risparmio di tempo in confronto a quella che si ricava da un seme.

È vero, però, che acquistare delle piante adulte comporta un esborso, dal punto di vista economico, decisamente più elevato in confronto alla spesa che servirebbe considerare per acquistare un seme. Il prezzo è chiaramente influenzato da parte delle dimensioni, così come della specie che si vorrebbe comprare.

Ideepratiche

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.