Rinnovare pouf, ecco delle ottime e interessanti idee

0

Spesso e volentieri si avverte l’esigenza di rinfrescare un ambiente della propria abitazione, magari cambiando qualche dettaglio. Ebbene, in tanti casi la scelta può ricadere sul fatto di rinnovare pouf, magari provvedendo a decorare un tessuto per realizzare un valido risultato finale.

Si può decidere anche, per effettuare l’operazione di rinnovare pouf, di usare un tessuto che è stato rovinato e danneggiato per colpa di qualche macchia di ridotte dimensioni: per decorarlo, infatti, è sufficiente avere a disposizione un piccolo pennello, adatto a tale scopo, nonché un disegno schematico che si deve ripetere in maniera continua e regolare.

Rinnovare pouf, ecco una bella idea!

Rinnovare pouf può essere davvero un gioco da ragazzi, dal momento che, usando uno specifico pennarello, si può far diventare completamente diverso l’aspetto estetico di una determinata stoffa. Poco importa che si tratti di quella di una tenda piuttosto che la stoffa di un cuscino: l’importante è il risultato finale dal punto di vista stilistico che si intende raggiungere.

La prima cosa da fare è quella di lavare e stirare il tessuto che si deve decorare. Dopo aver trovato un disegno che fa al caso vostro, chiaramente meglio non puntare su dei motivi estremamente complessi, potete dipingerlo a mano libero senza particolari complicazioni. Altrimenti, in caso di disegni più difficili, è necessario effettuare il ricalco della stampa direttamente sulla stoffa utilizzando la carta grafite.

Come riportare il disegno sul pouf

Per quanto concerne la copertura del pouf, invece, è necessario lavorare in modo separato su ciascun lato del cucino e attendere poi che il tutto si sia asciugato. A questo punto potete prender il cartone e fissarlo direttamente al di sotto della stoffa, facendo uso di alcune mollette per aiutarvi. Il disegno sulla stoffa può finalmente prendere forma, prestando attenzione chiaramente a ricoprire l’intera superficie che caratterizza un lato.

Dopo aver fatto asciugare il disegno, potete fare la stessa cosa per gli altri lati. Alcuni pennarelli adatti a tale scopo si caratterizzano per non aver bisogno del fissaggio del colore utilizzando il ferro da stiro. Altre volte, invece, è un’operazione necessaria. Quindi, mettete il lato del tessuto in cui è stato realizzato il disegno sul cartone e passate il ferro da stiro, sempre senza vapore, sulla parte contraria per diversi minuti. Importante che il ferro venga usato sempre a calore medio. Il lavaggio delicato servirà poi a rendere la stoffa decisamente meno rigida e ad eliminare il colore in eccesso.

Ideepratiche

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.